BOT in perdita: regole e alternative per i nostri investimenti

Nell'ultima asta dei BOT i rendimenti, per la prima volta, sono stati NEGATIVI!!! Fino a poco tempo fa sembrava uno scenario inimmaginabile, eppure ormai è così: l'investimento "rifugio" per milioni di italiani, la scappatoia all'incertezza dei mercati azionari degli ultimi anni, oggi è addirittura in negativo. Ma come è possibile, e quali solo ora le alternative migliori?

Un esempio pratico

Innanzitutto facciamo un semplice esempio pratico per rendere più facilmente comprensibile quanto accaduto:
L'ultimo tasso applicato dal Tesoro (rendimento lordo) era dello 0,21%, al quale iniziamo a togliere la tassa sui rendimenti (12,5%) che erode lo 0,026%, poi aggiungiamo l'imposta sul conto titoli dello 0,20% ed infine le commissioni di sottoscrizione che arrivano fino allo 0,30% .

Quindi sommando tutte le spese (0,026 +0,20 + 0,3) otteniamo 0,526 che sottratto al rendimento dello 0,21, porta ad un rendimento netto negativo dello 0,316% !!!

In pratica per ogni 10.000 € di investimento in BOT il risparmiatore non riceverà alcun rendimento, e avrà invece dei costi:

  • 22,6 € resteranno allo Stato come tasse e bolli
  • 30 € verranno incassati dalla banca collocatrice
  • 31,6 € verranno pagati dall'investitore

Morale della favola (vera purtroppo) l'unico a rimetterci è l'investitore !

Le alternative

Che alternative abbiamo per evitare questo stillicidio? In un recente articolo abbiamo già parlato di tutti gli strumenti che possono essere presi in considerazione per investire nel miglior modo possibile i propri soldi, ma vale la pena ribadire nuovamente anche alcune regoleche riteniamo essere fondamentali:   

  1. Diversificare, il famoso detto "non mettere tutte le uova nello stesso paniere" in momenti come questo è assolutamente da perseguire.
  2. Rispettare il proprio orizzonte temporale e cioè pianificare i propri investimenti in funzione degli obiettivi che si vogliono raggiungere
  3. La remunerazione che si vuole ottenere deve essere un giusto compromesso tra il rendimento degli investimenti e le loro oscillazioni nel tempo .

Insomma, anche questo episodio evidenzia come seguire i propri investimenti stia diventando giorno dopo giorno sempre più difficile e rischioso: in questo scenario il fai da te sta diventando sempre più antieconomico, e diventa sempre più importante affidarsi a professionisti competenti che sappiano indirizzare le nostre scelte.




Iscriviti alla mia Newsletter!

Riceverai aggiornamenti su nuovi articoli, strumenti e spunti di riflessione dal mio blog.


logo

Contatti

Telefono:
+39 0776 323811
Cellulare:
+39 3483388850
E-mail:
info@alessandrogambelli.it

Indirizzo

Consulente finanziario Cassino - Alessandro Gambelli

via E. De Nicola 327
Cassino (FR)